Hamilton confermato il poleman per il Gran Premio di Russia

Lewis Hamilton conserva la sua pole position per il Gran Premio di Russia, dopo essere finito sotto investigazione dalla Fia. Il pilota britannico sale così a 96 pole position nella carriera e domani avrà la grande occasione per eguagliare le vittorie di Michael Schumacher.

La gioia per aver conquistato un’altra partenza dal palo è arrivata molto in ritardo rispetto alla bandiera a scacchi che ha sancito il termine delle qualifiche. Dopo aver rischiato di non passare il Q2 per aver oltrepassato il cordolo nell’ultima curva errore che gli ha fatto togliere il tempo. In Q3 ha rischiato ancora una volta, com’è stato segnalato dalla direzione gara alle 15:04 Hamilton ha tagliato la curva 2 senza poi rientrare oltre il paletto. Una manovra rischiosa e che in gara costerà certamente una penalità a che la ripeterà.

Vista per la situazione di qualifica a Hamilton non è stata assegnata alcuna penalizzazione per la griglia di domani e quindi partirà dalla prima posizione. Prima di prendere la decisione i commissari hanno ascoltato la versione dei fatti del pilota della Mercedes e hanno deciso di non infliggergli nessuna penalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *