La Ferrari fa buoni passi avanti in Russia

La scuderia di Maranello è tornata a far segnare punti nel Gran Premio di Russia. Ancora una volta è Charles Leclerc ad aver tenuto alto il nome della Rossa portandola fino al sesto posto sotto la bandiera a scacchi.

Dopo i weekend di Spa, Monza e del Mugello dove la Ferrari era riuscita a collezionare in totale solo 5 punti, in Russia ha rialzato un po’ la testa conquistandone 8 con il monegasco. Le prestazioni non sono ancora a livello di Racing Point, McLaren e Renault, ma ci sono stati dei miglioramenti.

Proprio alla viglia del GP in terra russa, Mattia Binotto aveva anticipato dei piccoli aggiornamenti che sarebbero serviti a capire la direzione dello sviluppo. Infatti come già detto più volte, l’obiettivo resta fare dei significativi passi avanti nel 2021. “Un passo avanti, almeno rispetto alle ultime gare, sia in termini di punti sia di competitività. Il sesto posto di Charles è arrivato al termine di una gara molto solida in cui ha estratto il possibile dal pacchetto a disposizione: aggressiva nelle prime fasi e poi gestita con grande maturità per un pilota che deve ancora compiere 23 anni. Sebastian non è riuscito a finire in zona punti, rimanendo imbottigliato nel traffico nelle fasi decisive della partenza. Avevamo portato qui alcuni piccoli aggiornamenti aerodinamici: niente di rivoluzionario in termini di prestazione, ma un passo nella giusta direzione di sviluppo della vettura. In un campionato in cui i rapporti di forza a centro gruppo sono molto ravvicinati basta poco per progredire. Dobbiamo continuare in questa direzione ed è quello che faremo già dal prossimo appuntamento, fra due settimane al Nürburgring

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *