La solidità di Novak Djokovic: il vero ostacolo di Nadal

La solidità di Novak Djokovic: il vero ostacolo di Nadal

Sempre sul pezzo, sempre concentrato, sempre attento. Lo abbiamo imparato a conoscere in questi anni: Novak Djokovic è una macchina. Al netto di qualche sporadico calo, che fa parte dell’essere umano, quello che continua a stupire è la costanza dentro al match e nel corso di tutto il torneo o di più tornei. Ad un giocatore così sarà difficile anche solo strappare un set prima dei quarti, poiché il treno tira dritto.

Ymer e Berankis, con tutto il rispetto non due fenomeni, ma l’avversario sembra quasi non contare più. Quando Nole entra in campo concentrato la partita si instrada sempre in discesa. Pulito, ordinato e ordinario, senza addentrarsi nello spettacolo ma facendo ciò che serve per vincere il punto. Forse un giocatore che non verrà ricordato per le sue prodezze, ma la costanza, la fame di vittoria e la forza psicologica sono caratteristiche che lo contraddistinguono dal resto del circuito.

Djokovic può essere l’unico ostacolo di Nadal?

Sicuramente per Nadal non sarà facile ottenere la 13esima vittoria in terra parigina. Djokovic è sicuramente l’avversario più temibile, poiché anche post lockdown ha continuato a macinare vittorie su vittorie, arrivando a 33 su 34 partite. Ma c’è un altro avversario, reduce dalla vittoria agli US Open, che scalpita per proseguire la striscia positiva negli Slam. Stiamo ovviamente parlando di Dominic Thiem.

Dominic Thiem, Roland Garros 2020

La terra rossa è la sua superficie e in queste prime battute ha risposto egregiamente agli stimoli posti da un tabellone non di certo semplice. Ma lo svantaggio per quanto riguarda lui potrebbe essere dettato proprio dalla fatica accumulata da una serie di sfide di un brutto tabellone. Arrivare scarichi alla fase finale non porta mai cose buone, e questo lo sanno bene i grandi. Ciò che è sicuro è che non c’è più grande distanza fra questi tre nel confronto diretto: Nadal rimarrà Re in ogni caso, ma la corsa al trono è già inziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *