MotoGP: l’errore di Valentino Rossi

Un weekend da dimenticare per Valentino Rossi, che nella seconda tappa di Misano è out subito all’inizio. Dopo il tentato furto nella sua azienda di Tavullia, il Dottore fatica per tutto il weekend rispetto allo scorso e commette un errore che lo porta a perdere punti importanti per il mondiale. Il 46 rimane comunque a 26 punti di distacco dalla leadership, ma al termine del GP ammette sia l’errore che la grandissima delusione:

E’ stata una giornata molto difficile: alla curva 4 c’era parecchia confusione, avevo piloti a destra e a sinistra, devo aver pizzicato la leva anteriore mentre ero piegato e sono caduto. Ho fatto un errore e l’ho pagato. Poi ho provato a continuare, perché avevamo fatto delle modifiche e volevo verificarne il funzionamento. Non mi sembrava andassero così bene, anche se è vero che è difficile capire qualcosa dopo una caduta”.

Il suo istinto è sempre stato quello di non mollare e l’ha dimostrato anche in questa gara, ma dopo la caduta alla moto ci sono stati ulteriori problemi che poi l’hanno costretto al ritiro. La doppia di Misano è stata dura, le pillole per il Dottore non hanno funzionato al 100%, ora farà qualche giorno di riposo per poi concentrarsi per Barcellona. Per Vale è stato un errore inusuale, come lui stesso ha ammesso:

“Si lo è, anche se forse mi era capitato qualcosa di simile nel warm up a Barcellona qualche anno fa. Ero molto piegato, ero in un imbuto e sono stato fregato. Adesso bisognerà usare questi giorni per riposarsi, perché la doppia di Misano, con in mezzo i test è stata tosta fisicamente e psicologicamente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *