MotoGP: Rossi un anno in Petronas, poi il team VR46 in MotoGP

Durante la doppia di Misano Razlan Razali ha fatto visita a Tavullia, a casa del Dottore, molto probabilmente la firma del contratto per approdare in Petronas è già avvenuta. Come Vale qualche settimana fa aveva preannunciato, questo weekend a Barcellona ci sarà l’annuncio ufficiale; la novità è che il 46 abbia firmato per un solo anno. Inizialmente si parlava di un contratto biennale, poi si era passati all’opzione di uno con la possibilità di estenderlo fino a questa decisione: perché un solo anno?. L’opzione di portare i ragazzi dell’Academy in classe regina con il team VR46 diventa sempre più concreto.

Innanzitutto Vale, una volta scambiatosi con Quartararo, porterà con se tre dei suoi uomini: il capotecnico David Munoz, il telemetrista Matteo Flamigni e il coach Idalio Gavira. Al termine di quell’anno poi la possibilità di creare un team è più che immaginazione. Nel 2022 scadranno i contratti dei team con Dorna e sembrerebbe che la VR46 possa prendere il posto di Avintia. Il team di Vale potrà non essere appoggiato dalla casa dei tre Diapason, che da sempre lo accompagna, ma si parla sempre di più di Suzuki, che vorrebbe un team satellite e che sta crescendo sempre più. Tutto questo potrebbe essere facilitato dalla grande amicizia con Davide Brivio, ma è tutto in fase di sviluppo.

Sicuramente il Dottore si concentrerà prima su questa e la prossima stagione ancora da pilota, poi studierà come far procedere la sua carriera da imprenditore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *